La campagna

Radio Toscana promuove una grande campagna contro il bullismo, con l’hashtag #FERMAILBULLISMO.
Il bullismo nelle sue varie forme è un fenomeno dilagante, dalle conseguenze spesso gravi, che non riguarda solo il mondo giovanile e che deve essere contrastato con l’impegno di tutti.
I numeri non possono lasciare indifferenti: secondo una recente indagine in Italia un adolescente su cinque è vittima fisicamente di bullismo, in quasi l’80% dei casi a scuola, mentre uno su dieci lo subisce online e sui social network. Solo 1 bambino su 5, però, informa un adulto di esserne vittima.
Il bullismo è sempre più diffuso sin nella più giovane età e le azioni compiute sono preoccupanti e pericolose. È un fenomeno che non deve essere sottovalutato, ma affrontato da tutti per la sua gravità in modo deciso ed efficace.
Obiettivo della campagna: sensibilizzare sul tema, educare i ragazzi a prevenire, riconoscere e denunciare il bullismo.
La campagna parte dalla Toscana ma sarà diffusa a livello nazionale ed è rivolta a tutti: ragazzi, genitori, insegnanti, istituzioni e media.
Il messaggio #FERMAILBULLISMO sarà diffuso in ogni forma e con ogni mezzo da Radio Toscana attraverso messaggi, spot e spazi in diretta dedicati al tema, utilizzo dei social ecc.
A questo impegno si affiancheranno nel corso dell’anno tutta una serie di attività promosse per rendere la campagna il più virale possibile: realizzazione di gadget, iniziative nelle scuole, incontri, flash mob, presenza e promozione di eventi nei luoghi frequentati dai ragazzi.
L’iniziativa ha il Patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, Regione Toscana e Comune di Firenze.